Parole strappate all'orrore. Criteri teologici per il martirio del Medio Oriente
Parole strappate all'orrore. Criteri teologici per il martirio del Medio Oriente
  • Charger l'image dans la galerie, Parole strappate all'orrore. Criteri teologici per il martirio del Medio Oriente
  • Charger l'image dans la galerie, Parole strappate all'orrore. Criteri teologici per il martirio del Medio Oriente

Parole strappate all'orrore. Criteri teologici per il martirio del Medio Oriente

Prix normal
€28,00
Prix réduit
€28,00
Prix normal
Épuisé
Prix unitaire
par 
Taxes incluses. Frais d'expédition calculés lors du paiement.

Language: italian, english

Atti del Convegno del Pontificio Istituto Orientale
“Violenza dove antico dolore”, Roma 10-11 Ottobre 2017

Massimo Pampaloni S.I. (a cura di)
ISBN 978-88-97789-65-9 | Pagine: 272

Il convegno Violenza dove antico dolore. Teologia come mediazione, dal racconto alla luce della vita, di cui questo volume raccoglie gli interventi, si è svolto al Pontificio Istituto Orientale nei giorni 10 e 11 ottobre 2017. Il giorno dopo, la visita al PIO del Santo Padre Francesco chiuse ufficialmente le celebrazioni per il primo centenario dalla fondazione dell’Istituto, voluto da Benedetto XV nel 1917. Il convegno, quindi, ebbe l’onore di essere l’ultimo appuntamento accademico della serie che costellò l’anno celebrativo. Non fu un caso, ma una precisa volontà del Rettore, il R.P. David Nazar S.I., che l’ultima parola delle celebrazioni di questo storico momento per il PIO, fosse affidata alla teologia.
Nel nostro Istituto vi è una lunga tradizione di storia della teologia, soprattutto nelle sue direttive patristiche, che hanno prodotto eminenti risultati nel campo della ricerca e della produzione di edizioni critiche, di monografie specialistiche sulla interpretazione di delicati punti del plurisecolare dibattito teologico e fondamentali saggi storici, che ancora oggi restano come riferimento nelle nostre discipline. Ma in occasione di questo centenario, si volle accogliere la sfida del momento presente e proporre un tentativo di produzione teologica, in risposta a una precisa richiesta pervenuta al PIO alla persona del Rettore stesso. In un incontro avuto con un vescovo armeno di Siria, padre Nazar si sentì rivolgere una richiesta esplicita: aiutateci a formulare una teologia che ci aiuti a pensare una risposta davanti alla violenza di chi vuole ucciderci: dobbiamo dire alla nostra gente “porgete l’altra guancia”? Oppure “imbracciate le armi e difendetevi”?

Massimo Pampaloni, S.I. (1966) è professore stabile di Teologia patristica orientale al Pontificio Istituto Orientale. Le sue linee di ricerca vertono sull’applicazione della quarta specializzazione funzionale (Dialettica) del Metodo di B. Lonergan alle controversie cristologiche, soprattutto in ambito antiocheno e siriaco, e ai rapporti tra immaginario letterario e teologia. Dal 2005 insegna con regolarità come visiting professor alla Faculdade Jesuíta de Filosofia e Teologia di Belo Horizonte (MG), Brasil.