Il Progetto Educativo Personalizzato. Strumento di supporto alla progettazione inclusiva
Il Progetto Educativo Personalizzato. Strumento di supporto alla progettazione inclusiva
  • Charger l'image dans la galerie, Il Progetto Educativo Personalizzato. Strumento di supporto alla progettazione inclusiva
  • Charger l'image dans la galerie, Il Progetto Educativo Personalizzato. Strumento di supporto alla progettazione inclusiva

Il Progetto Educativo Personalizzato. Strumento di supporto alla progettazione inclusiva

Prix normal
€16,80
Prix réduit
€16,80
Prix normal
€24,00
Épuisé
Prix unitaire
par 
Taxes incluses. Frais d'expédition calculés lors du paiement.

NOTA BENE! Il prezzo speciale di Euro 16,80 (30% di sconto) è riservato solo al personale docente della Federazione Provinciale Scuole Materne di Trento.

Language: italian

Autori: Pasquale Arcudi, Silvia Cavalloro, Marilena Fatigante

ISBN 978-88-97789-84-0 | Pagine 208 | Anno 2021

Coedizione Federazione Provinciale Scuole Materne di Trento (FPSM) & Valore Italiano™ Editore

Un progetto di ricerca che ha permesso di tracciare traiettorie articolate, in grado di attivare più piani della riflessione e della progettazione, capaci di promuovere possibilità e sviluppi in dialogo con i differenti contesti dell’essere scuola.
Un percorso di sperimentazione, documentato in questa pubblicazione, che ha portato alla revisione del Progetto Educativo Personalizzato (PEP), strumento professionale che ogni scuola dell’infanzia associata alla Federazione Provinciale Scuole Materne di Trento (FPSM) costruisce per promuovere inclusione attraverso la reciprocità e generatività tra osservazione e progettazione.
Inclusione che si connota come pratica sociale, perché accade nelle interazioni tra bambini e tra bambini e adulti. È distribuita tra i partecipanti di un gruppo, diffusa nelle relazioni tra le persone. È una competenza situata che si può apprendere, favorendo la partecipazione significativa dei bambini alle esperienze educativo-didattiche e il loro coinvolgimento nella ricerca del senso delle azioni e degli accadimenti di scuola, anche quelli meno immediatamente comprensibili.
Vivacità, capacità di interrogarsi, desiderio di capirne di più, spiazzamento, anche, e riequilibrio, sono stati i tratti distintivi di questa esperienza che – attraversando l’impegno intenso nel ridefinire il senso della propria azione educativa – ha aperto prospettive, ha permesso riappropriazioni significative, ha liberato energie preziose e strategiche per tutti.

Pasquale Arcudi educatore, psicologo e psicoterapeuta, è responsabile dell’Unità Specialistica “Inclusione scolastica” del Settore Ricerca, Formazione e Servizi pedagogici  della Federazione Provinciale Scuole Materne di Trento.

Silvia Cavalloro è responsabile delle Unità Specialistiche “Ricerca e documentazione” e “Servizi educativo-pedagogico-didattici” del Settore Ricerca, Formazione e Servizi pedagogici e dell’area Relazioni esterne della Federazione Provinciale Scuole Materne di Trento.

Marilena Fatigante è ricercatrice in Psicologia Sociale e docente presso l’Università Sapienza di Roma. È esperta in osservazione etnografica e analisi dell’interazione in contesti educativi e organizzativi. Autrice insieme a Cristina Zucchermaglio, Francesca Alby e Marzia Saglietti del testo “Fare ricerca situata in Psicologia Sociale”, Il Mulino (2013).