ASCOLTARE LE IDEE DEGLI ALTRI. Il lavoro di Marina Pascucci Formisano con bambini, studenti, insegnanti e amici
ASCOLTARE LE IDEE DEGLI ALTRI. Il lavoro di Marina Pascucci Formisano con bambini, studenti, insegnanti e amici
ASCOLTARE LE IDEE DEGLI ALTRI. Il lavoro di Marina Pascucci Formisano con bambini, studenti, insegnanti e amici
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, ASCOLTARE LE IDEE DEGLI ALTRI. Il lavoro di Marina Pascucci Formisano con bambini, studenti, insegnanti e amici
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, ASCOLTARE LE IDEE DEGLI ALTRI. Il lavoro di Marina Pascucci Formisano con bambini, studenti, insegnanti e amici
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, ASCOLTARE LE IDEE DEGLI ALTRI. Il lavoro di Marina Pascucci Formisano con bambini, studenti, insegnanti e amici

ASCOLTARE LE IDEE DEGLI ALTRI. Il lavoro di Marina Pascucci Formisano con bambini, studenti, insegnanti e amici

Prezzo di listino
€10,00
Prezzo scontato
€10,00
Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse.

Language: italian

Autrici: C. Pontecorvo, F. Rossi, I. Zazzera (a cura di )

Collana "Culture & Progresso: Psicologia"

ISBN 978-88-97789-80-2  | Pagine: 208 | Anno 2020

Dal contributo di Franca Gaeta: : “...ma, al di là dei ricordi goduti e sofferti della tua presenza nella mia storia personale, e del rimpianto per quel dialogo vivace che ci ha tenuto unite nel tempo, oggi c’è una questione drammaticamente sostanziale di cui si vedono troppi segnali ed è il pericolo di una rottura del patto educativo che lega i cittadini alla scuola per la formazione delle nuove generazioni. Al di là della perdita complessiva di fiducia dei cittadini nelle classi dirigenti e nello Stato, é evidente che la scuola e tutte le agenzie che ai diversi livelli, territoriali, ministeriali, accademici, se ne occupano e la amministrano, non possano non concentrarsi su questa crisi e impegnarsi ad affrontarla. Allora vedi, Marina, è come se noi dovessimo riprendere a parlare proprio da ciò che rimase in sospeso quando te ne sei andata, ovvero esattamente da quel bisogno di costruire percorsi di progettazione e controllo sinergico dei processi di formazione degli insegnanti e degli educatori.”

Contributi di: Anna Maria Ajello, Donatella Cesareni, Elisabetta Cicciarelli, Marina Cinieri, Maria Coscia, Paola Cremonese, Emilia Ferreiro, Anna Lia Galardini, Franca Gaeta, Giovanna Salviucci Marini, Margherita Orsolini, Clotilde Pontecorvo, Elio Raviolo, Franca Rossi, Gianfranco Staccioli, Ana Teberosky, Lilia Andrea Teruggi, Gella Varnava-Skoura, Ilaria Zazzera, Cristina Zucchermaglio.